23 Luglio
imprese & mercati Prezzi

Pomodoro da industria: accordo in extremis al Sud

Per il pomodoro da industria del Centro-Sud trovare un accordo sul prezzo tra parte agricola e parte industriale sembra ogni anno più difficile: nel 2019 l’intesa era stata firmata a giugno, quest’anno si è arrivati oltre la metà di luglio, quando cioè il prodotto è già quasi pronto per la raccolta.


Un primo tentativo di accordo era fallito a inizio maggio, quando il tavolo della trattativa era saltato perché, secondo la versione dell’Anicav (l’Associazione nazionale industriali delle conserve alimentari) gli agricoltori avevano proposto un prezzo superiore al 40% rispetto a quello della campagna 2019: «Una richiesta irricevibile» avevano detto gli industriali.


Ora, finalmente, l’accordo è stato trovato: per quest’anno il prodotto verrà pagato 105 euro/tonnellata per il pomodoro tondo (contro i 95 euro dello scorso anno) e 115 euro/tonnellata per il pomodoro lungo (erano 105 lo scorso anno).


Ricordiamo che per quanto riguarda il pomodoro prodotto al Nord l’accordo era stato raggiunto a metà febbraio, con un prezzo di riferimento per la campagna 2020 di 88 euro alla tonnellata, compresi i servizi alle Op, in lieve aumento rispetto agli 87 euro dello scorso anno.


Tornando all’intesa siglata per il Centro-Sud c’è da registrare il commento del presidente provinciale della Cia di Capitanata: «Meglio tardi che mai» ha detto Michele Ferrandino, secondo il quale è un’intesa che «scongiurala legge della giungla con tutti i rischi connessi al mercato “fai da te”, senza parametri e senza regole rispetto al prezzo da corrispondere ai produttori». Tutto vero ma, come rileva Coldiretti, la firma alla vigilia dell’inizio della raccolta non consente una adeguata programmazione alle imprese agricole.


Quest’anno l’aumento dei costi di produzione e la scarsità d’acqua hanno determinato, secondo le stime, la contrazione dei trapianti e delle superfici investite del 20% circa, il che, unitamente all’esaurimento delle scorte, ha creato le premesse per un confronto molto acceso parte agricola e industriale.

Cattolica Assicurazioni Soc. Coop.

codice fiscale/partita Iva 00320160237

Disclaimer IP | Privacy e Cookie policy