3 Febbraio
politiche

Lotta alle malattie di piante e animali: l’UE impegna 165 milioni di euro

Sono state approvate dalla Commissione europea una serie di decisioni che per il 2017 impegnano complessivamente circa 165 milioni di euro per la lotta contro malattie animali e zoonosi. Ulteriori risorse saranno destinante ai programmi di sorveglianza di alcuni parassiti delle piante. Lo comunica l’Esecutivo europeo, specificando che i fondi serviranno ad aiutare le autorità preposte degli Stati membri a identificare e agire contro focolai che possono avere un impatto sulla salute umana, l’economia e il commercio.

 

Per quel che riguarda la salute animale, sono stati assegnati 150 milioni di euro a 131 programmi di eradicazione, controllo e vigilanza di malattie quali la tubercolosi bovina, la rabbia, la salmonellosi, le encefalopatie spongiformi trasmissibili e la brucellosi bovina. Inoltre, per combattere la peste suina africana sono stati stanziati per l’anno in corso 9,5 milioni di euro, con un aumento di oltre 2 milioni rispetto al 2016.

 

Nel settore fitosanitario, per il 2017 l’Unione europea ha impegnato circa 14 milioni di euro a sostegno di programmi di indagine relativi a 46 parassiti dei vegetali in 24 Stati membri. La dotazione finanziaria più consistente, 2,3 milioni di euro, è destinata alla lotta alla xylella fastidiosa, il batterio che provoca l’essiccamento degli ulivi. L’agente patogeno è particolarmente diffuso in Puglia, ma è stata rilevato anche in Francia, Spagna e Germania.

 

(© Osservatorio AGR)

Cattolica Assicurazioni S.p.A.

codice fiscale/partita Iva 00320160237