1 Ottobre
imprese & mercati

Crescono le superfici a riso in Italia

Il bilancio pressoché definitivo dell’Ente Risi conferma che superficie coltivata a riso in Italia quest’anno crescerà di 7.700 ettari, il 3,5% in più rispetto alla scorsa campagna, arrivando a un totale di 227.750 ettari.


In Europa crescono anche gli altri paesi produttori ma l’Italia consolida il suo primato sia in termini di produzione che di export.


Il biologico, al netto dei terreni in conversione, supera la soglia dei 13.000 ettari, mettendo a segno un progresso del 5,6% rispetto al 2019.


Dallo spaccato dei dati per gruppi varietali emerge una forte crescita dei risi Tondi, con un 24% in più nel 2020 che proietta a 67.100 ettari la superficie totale, il 30% circa della dimensione complessiva della risicoltura nazionale. La stima indica anche qualcosa in più rispetto a quanto auspicato dall’industria risiera, a conferma dell’interesse soprattutto verso le varietà Selenio e Centauro.


A dare impulso agli investimenti in campagna è stata la positiva evoluzione dei prezzi, con i Tondi favoriti dall’aumento della domanda nel circuito dei prodotti etnici e dalla tendenza sempre più diffusa alla diversificazione.

Il Lungo B ha perso, al contrario, oltre 10.000 ettari, cedendo il 20%. La stima porta il dato 2020 a 42.500 ettari, meno di quanto auspicato dagli utilizzatori industriali che ambivano a superfici analoghe a quelle dell’anno scorso. Da rilevare che il bilancio negativo delle semine riflette, soprattutto per gli Indica, una scelta condizionata dall’incertezza, per i molteplici fattori che interferiscono sulla dinamica dei prezzi internazionali.


I consumi dei Lunghi B sono in costante crescita in Europa, ma sul comparto, come accennato, gravano troppi elementi che sfuggono al controllo dei produttori: dalle modifiche ai regimi daziari, decise da Bruxelles, alle conseguenze di Brexit, dagli orientamenti della politica agricola comune alle sorti del commercio internazionale.


Per il gruppo dei Medi e dei Lunghi A, che completano il panorama varietale, sono emersi dal sondaggio dell’Ente Risi superfici rispettivamente di 8.050 e di 110.100 ettari.

Cattolica Assicurazioni Soc. Coop.

codice fiscale/partita Iva 00320160237

Disclaimer IP | Privacy e Cookie policy