27 Febbraio
politiche

Nuovo bando della Banca delle Terre agricole

Si è aperto lo scorso 19 febbraio il terzo bando della Banca nazionale delle Terre Agricole per la vendita di terreni a giovani agricoltori, gestita da Ismea.  Si tratta di 386 terreni per un’estensione complessiva di 10.000 ettari, il cui ricavato verrà interamente destinato a finanziare le iniziative dei giovani agricoltori, attraverso le misure del Primo Insediamento, del Subentro e dell’Autoimprenditorialità.
La procedura di vendita, semplificata grazie all’utilizzo di uno sportello telematico, garantisce trasparenza e semplicità. Ai giovani imprenditori agricoli under 41 è concessa la possibilità di pagare il prezzo del terreno (fino al 100% del valore a base d’asta) ratealmente, con rate semestrali o annuali, per un periodo massimo di 30 anni. Il bando resterà aperto fino al 19 aprile. I terreni sono ubicati in prevalenza nelle regioni meridionali, con Sicilia, Basilicata e Puglia che da sole coprono oltre la metà delle superfici disponibili.  Segue il Centro Italia, rappresentato in particolare dall’Umbria e dalla Toscana, con una quota del 23%, mentre il restante 9% è distribuito tra Emilia-Romagna, Veneto, Lombardia, Piemonte e Liguria.
La Banca nazionale delle Terre Agricole è stata istituita nel 2016 per agevolare l’incontro tra domanda e offerta di terra, raccogliendo e rendendo accessibili a tutti le informazioni sulle caratteristiche naturali, strutturali e infrastrutturali relative ai terreni messi in vendita.
Alimentata, per il momento, esclusivamente da terreni agricoli derivanti dalle operazioni fondiarie di Ismea, la Banca nazionale delle Terre Agricole può raccogliere anche le superfici fondiarie appartenenti a Regioni, Province autonome e altri soggetti pubblici.
Dalla sua istituzione a oggi ha rimesso in circolo 403 terreni per un totale di 10.574 ettari, garantendo l’accesso alla base fondiaria a 129 imprenditori desiderosi di investire in agricoltura. Le risorse derivanti dalla vendita dei terreni, pari a 52 milioni di euro, sono state inoltre riallocate dall’Ismea per finanziare iniziative di giovani imprenditori agricoli.

Cattolica Assicurazioni Soc. Coop.

codice fiscale/partita Iva 00320160237

Disclaimer IP | Privacy e Cookie policy