Ecological focus area

Le aree di interesse ecologico sono uno dei tre impegni del greening che è entrato in vigore con la nuova Pac, dal 1° gennaio 2015. Molto spesso le aree di interesse
ecologico sono anche indicate come ecological focus area (EFA), secondo la terminologia
inglese. Il terzo impegno del greening obbliga gli agricoltori a destinare una quota del 5% dei seminativi dell’azienda ad aree di interesseecologico (EFA). Il 5% di EFA si applica solo alle superfici a seminativo; non si applica alle colture permanenti e ai prati e pascoli permanenti. La percentuale del 5% di EFA può essere aumentataal 7% a partire dal 2018, a seguito diuna relazione della Commissione, che dovràessere presentata entro il 31 marzo 2017, edi un atto legislativo del Parlamento europeoe del Consiglio. L’EFA non si applica nelle aziende:
• Con superfici a seminativo inferiori a 15 ettari;
• Icui seminativi sono utilizzati per più del75% per la produzione di erba o altre piante
erbacee da foraggio, per terreni lasciatia riposo, investiti a colture leguminose osottoposti a una combinazione di tali tipi diimpieghi, a condizione che i seminativi non
sottoposti a tali impieghi non siano superiorea 30 ettari;
• La cui superficie agricola ammissibile è costituitaper più del 75% da pratopermanente,utilizzata per la produzione di erba oaltre piante erbacee da foraggio o investitaa colture sommerse (es. riso) o sottopostaa una combinazione di tali tipi di impieghi, a
condizione che i seminativi non sottopostia tali impieghi non siano superiore a 30 ettari.

Cattolica Assicurazioni Soc. Coop.

codice fiscale/partita Iva 00320160237

Disclaimer IP | Privacy e Cookie policy