Commissione Europea

Istituzione collegiale politicamente indipendente, la Commissione europea incarna e difende l’interesse generale dell’Unione europea. Grazie al diritto di iniziativa quasi esclusivo sugli atti legislativi la Commissione è considerata il motore dell’integrazione europea. Nel quadro delle politiche comunitarie essa predispone ma anche attua gli atti legislativi adottati dal Consiglio e dal Parlamento europeo. La Commissione ha inoltre poteri di esecuzione di gestione e di controllo. Essa assicura in effetti la programmazione e l’attuazione delle politiche comuni, esegue il bilancio e gestisce i programmi comunitari. In qualità di “custode dei trattati” vigila anche affinché sia applicata la legislazione europea. La Commissione è nominata a maggioranza qualificata per 5 anni dal Consiglio in accordo con gli Stati membri ed è soggetta al voto di investitura del Parlamento europeo dinanzi al quale è responsabile. Il collegio dei commissari è assistito da un’amministrazione composta da direzioni generali e da servizi specializzati il cui personale è ripartito principalmente tra Bruxelles e Lussemburgo. Fin dall’origine la Commissione è sempre stata costituita da due membri per i paesi più popolati e da un membro per ciascuno degli altri paesi. Il trattato di Nizza ha tuttavia limitato la composizione della Commissione ad un commissario per Stato membro (attualmente 28). Il presidente della Commissione è eletto dal Parlamento europeo a maggioranza. Il mandato dell’attuale Commissione scade il 31 ottobre 2019. Il suo presidente è Jean-Claude Juncker.

Cattolica Assicurazioni Soc. Coop.

codice fiscale/partita Iva 00320160237

Disclaimer IP | Privacy e Cookie policy