7 dicembre
imprese & mercati

Ferrero e il Consorzio pesca e nettarina di Romagna siglano una partnership di filiera

È stata firmata, il 5 dicembre a Bologna, una partnership di filiera fra Ferrero, la più grande azienda dolciaria italiana, e il Consorzio di tutela della pesca e nettarina di Romagna IGP.

 

La collaborazione consentirà ai prodotti principe della frutticoltura romagnola di varcare i confini del reparto ortofrutta e conquistare spazio anche sugli scaffali della Gdo dedicati ai prodotti da forno confezionati. Grazie all’accordo, infatti, il colosso di Alba ha appena avviato, nello stabilimento potentino di Balvano, la produzione di merendine farcite con purea a base dei due frutti.

 

«Ma l’aspetto altrettanto interessante», spiega Paolo Pari, presidente del Consorzio pesca e nettarina di Romagna IGP, «è che ogni confezione riporterà il nostro logo e, all’interno, un foglietto di informazioni. Si tratta di centinaia di migliaia di confezioni che veicoleranno il nostro prodotto. L’auspicio è che i consumatori se lo fissino bene in mente e poi cerchino, la prossima estate, le nostre pesche e nettarine al supermercato».

 

«Abbiamo ottenuto», continua Pari, «per primi in Europa, nel 1998, il riconoscimento di IGP per un prodotto difficilmente differenziabile, considerato da sempre una vera commodity. Grazie anche al supporto della Regione Emilia-Romagna, abbiamo raggiunto un’importante valorizzazione sul mercato italiano e in parte anche all’estero. L’IGP rappresenta, a mio parere, una vera opportunità per i produttori romagnoli. Grazie al riconoscimento come Consorzio di tutela, avremo inoltre ulteriori spazi di crescita in futuro, attuando soprattutto attività di valorizzazione efficaci e di grande impatto sui consumatori».

 

(© Osservatorio AGR)

Cattolica Assicurazioni Soc. Coop.

codice fiscale/partita Iva 00320160237