20 Giugno
politiche

Bando Isi 2018, 35 milioni per la prevenzione e sicurezza del lavoro in agricoltura

Il 14 giugno scorso si è concluso regolarmente il «click day» per l’invio delle domande di accesso ai quasi 370 milioni di euro di incentivi a fondo perduto del bando Isi 2018, la somma più alta stanziata dall’Inail nelle nove edizioni dell’iniziativa, con cui a partire dal 2010 sono stati messi complessivamente a disposizione oltre due miliardi di euro per sostenere i progetti delle imprese che investono in prevenzione e sicurezza sul lavoro.

Le risorse per il settore agricolo quest’anno ammontano a 35 milioni di euro e servono a incentivare l’acquisto o il noleggio con patto di acquisto di nuovi macchinari e attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, ridurre il livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali. Ciò al fine di soddisfare l’obiettivo del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell’azienda agricola mediante una riduzione dei costi di produzione o il miglioramento e la riconversione della produzione assicurando, al contempo, un miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.

Nel 2018 – secondo l’Inail – gli infortuni sul lavoro (o più precisamente le denunce di infortunio sul lavoro) sono stati 641.261, in aumento dello 0,9% rispetto all’anno precedente (il 2017). Gli incidenti con esito mortale sono stati 1.133, con una crescita del 10,1% rispetto al 2017, e le patologie di origine professionale hanno raggiunto la cifra di 59.585, con un incremento del 2,5% sul 2017.

Il settore agricolo, in controtendenza, segna invece una diminuzione degli infortuni sul lavoro. Gli incidenti sul lavoro in agricoltura nel 2018 sono stati 33.820, in diminuzione dell’1,8% rispetto al 2017. E gli incidenti mortali sono diminuiti del 7%, scendendo da 141 a 131.

Secondo Coldiretti il positivo andamento registrato conferma il prezioso lavoro di ammodernamento delle imprese agricole fatto in questi anni per rendere il lavoro in agricoltura tecnologicamente più avanzato, ma anche più sicuro

Cattolica Assicurazioni Soc. Coop.

codice fiscale/partita Iva 00320160237

Disclaimer IP | Privacy e Cookie policy