19 Dicembre
politiche

Agriturismi: dal 2017 possono beneficiare del credito d’imposta

Gli agriturismi, per le spese di ristrutturazione, potranno beneficiare del credito d’imposta, al pari di alberghi, residence e altre strutture ricettive. Si tratta di una delle novità contenute nella legge di bilancio 2017, che estende l’agevolazione fiscale anche alle aziende agricole che forniscono ospitalità e servizi di ristorazione.

 

Nello specifico, il credito d’imposta è fruibile per gli anni che vanno dal 2017 al 2020, con una percentuale di detrazione pari al 65%, su un limite massimo di spesa di 200.000 euro.

 

Le spese ammissibili sono quelle relative ad interventi di ristrutturazione quali:

 

• manutenzione straordinaria,

 

• restauro e risanamento conservativo,

 

• ristrutturazione edilizia,

 

• eliminazione delle barriere architettoniche,

 

• incremento dell’efficienza energetica,

 

• acquisto di mobili e componenti d’arredo destinati esclusivamente agli immobili oggetto degli interventi.

 

(© Osservatorio AGR)

Cattolica Assicurazioni Soc. Coop.

codice fiscale/partita Iva 00320160237