9 agosto
imprese & mercati

Agricoltura biologica, crescita record: +20% delle superfici coltivate nel 2016

Crescita record per l’agricoltura biologica italiana, le cui superfici coltivate nel 2016 hanno raggiunto 1.795.650 ettari, segnando un incremento del 20% rispetto all’anno precedente.

È quanto emerge dalle elaborazioni che il Sinab, il Sistema di informazione nazionale sull’agricoltura biologica, ha effettuato per il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali.

 

A fronte dei 300mila ettari di terreni agricoli convertiti alla produzione con metodo biologico, si registra anche un aumento del 20,3% degli operatori del settore, saliti a 72.154. Un dato, quest’ultimo, che consolida ulteriormente il primato italiano in Europa per numero di produttori bio.

 

«Il modello agricolo italiano», commenta il Ministro Maurizio Martina, «si conferma tra i più sostenibili in Europa. Stiamo lavorando con una programmazione seria per il sostegno al biologico e i risultati ci dicono che la strada è giusta. Oltre alle risorse europee stanziate con le regioni, per 1,5 miliardi fino al 2020, abbiamo introdotto per la prima volta le mense biologiche certificate e rafforzato le norme sui controlli. La sostenibilità è sempre più una chiave centrale di competitività per il sistema agroalimentare italiano».

 

Tra le colture che hanno visto un maggiore incremento figurano gli ortaggi (+48,9%), i cereali (+32,6%), la vite (+23,8%) e l’olivo (+23,7%).

Sotto il profilo della distribuzione regionale delle superfici biologiche, la maggiore estensione si registra in Sicilia, con 363.639 ettari, seguita dalla Puglia, a quota 255.831 ettari, e dalla Calabria, con 204.428 ettari.

 

(© Osservatorio AGR)

Cattolica Assicurazioni Soc. Coop.

Codice fiscale/Partita IVA 00320160237 - Partita IVA del Gruppo IVA Cattolica Assicurazioni 04596530230